LA FRECCIA VERSO IL CIELO

Conqueror.jpg
Nel deserto alla Tua ricerca mi sono svegliato un giorno
da un sonno profondo e ho trovato accanto a me
una spada d’acciaio rilucente
e altre armi di una bellezza mai vista.
Ho pensato che me le avessi date per combattere per Te
e, forte delle tue armi invincibili, in Tuo nome
sono partito per una guerra santa.
In combattimento ho ucciso molti nemici.
Per far rispettare il Tuo nome ho bruciato
i loro templi pagani e distrutto le loro città,
ai miei occhi così piene di empietà.
Ma un giorno, in battaglia, la lama della mia spada
si è spezzata e inspiegabilmente lo scudo
mi si è slacciato dal braccio.
Sotto i colpi del nemico a terra sono caduto
e una freccia scesa dall’alto
al petto mi ha gravemente ferito.
Perchè, dunque, Signore, hai armato il mio braccio
di armi risplendenti e mi hai condotto in battaglia
permettendo la mia rovina?
Il Signore mi ha risposto:
” Hai distrutto i miei templi, dove, con altri nomi,
altri uomini adoravano Me.
La spada che avevi ricevuto
doveva spezzare le catene
che tengono prigionieri i tuoi fratelli
e la corazza che ti copriva
non era che l’amore che avevi in te.
Lo scudo che ti avevo dato
era per difenderti dal tuo orgoglio,
la freccia che tu stesso hai scagliato verso il cielo.
( Mizar )

LA FRECCIA VERSO IL CIELOultima modifica: 2011-05-01T12:58:54+00:00da orfeo451
Reposta per primo quest’articolo